Ecco chi sono i giornalisti italiani

Ecco chi sono i giornalisti italiani

Quanti sono i giornalisti in Italia? Dove si trovano? Dove lavorano e come si possono contattare?

Sono tutte domande che un addetto stampa dovrebbe porsi in continuo. Se i giornalisti sono i principali interlocutori degli uffici stampa risulta evidente l’importanza di conoscere informazioni e statistiche su redattori e collaboratori di tutte le testate giornalistiche del Paese.

La redazione di Spazio RP ha estratto una serie di dati statistici dal proprio archivio di 40.000 giornalisti (il più vasto elenco di professionisti dell’informazione in Italia). Di seguito i risultati più significativi.

 

Quanti sono i giornalisti che lavorano in Italia?

Nel nostro Paese si stima che gli operatori dell’informazione attivi (tra redattori assunti e collaboratori più o meno stabili di redazione) siano circa 65.000.

Circa 38.000 sono dipendenti diretti di società editoriali o titolari di siti a carattere informativo registrati in tribunale. Di questi il database RP 3.0, lo strumento che aiuta i professionisti dell’ufficio stampa a creare mailing list di giornalisti cui inviare comunicati stampa ed inviti, censisce circa il 92% (all’incirca 35.000).

Poi ci sono oltre 28.000 free lance, collaboratori fissi di redazione e blogger professionisti. Questa è una realtà molto più sfuggente, di cui RP 3.0 riesce a fotografare quasi il 22%.

 

Dove lavorano i giornalisti italiani?

Abbiamo classificato i giornalisti italiani per tipologia di media in cui lavorano stabilmente. I risultati ottenuti dall’analisi degli oltre 40.000 nomi presenti nell’archivio RP 3.0 sono sintetizzati nel seguente schema:

  • i giornalisti delle agenzie di stampa italiane sono in tutto 1.600;
  • i giornalisti che scrivono per i quotidiani nazionali e locali sono circa 8.000;
  • i giornalisti di periodici e riviste sono stimati in poco più di 12.600;
  • i redattori delle radio italiane sono quasi 4.300;
  • nelle tv e network televisivi lavorano circa 6.000 giornalisti;
  • per quanto riguarda i siti internet, blog e media digitali in genere si stimano oltre 12.800 giornalisti (tra redattori e blogger).

 

 

Prova subito gratis il database di giornalisti RP 3.0

Di cosa si occupano i giornalisti italiani?

Quello che emerge analizzando l’ambito di interesse dei giornalisti italiani è la straordinaria rilevanza dei media locali sul totale degli operatori dell’informazione del nostro Paese. Se i redattori e collaboratori di redazione che lavorano per testate di livello nazionale sono poco più di 22.500, i giornalisti delle redazioni di media locali (con un raggio di influenza territoriale ristretto ad una regione o addirittura a una singola provincia) superano i 17.500.

 

 

Distribuzione geografica dei media e dei giornalisti

Nella tabella qui sotto viene riportata la distribuzione dei giornalisti censiti nel database professionale RP 3.0 per le diverse regioni italiane. I dati evidenziano immediatamente una decisa concentrazione dei dati nelle regioni Lombardia e Lazio. La prima è senz’altro leader per quanto riguarda la carta stampata, mentre il Lazio e Roma in particolare dimostra una concentrazione eccezionale per quanto riguarda l’emittenza radio-televisiva sia di livello nazionale (Rai in primis) che locale. Altre regioni che presentano una particolare concentrazione di emittenti radio-televisive locali sono la Puglia e la Sicilia.

tutti i giornalisti dell'Abruzzo Giornalisti Abruzzo 550
tutti i giornalisti della Basilicata Giornalisti Basilicata 350
tutti i giornalisti della Calabria Giornalisti Calabria 900
tutti i giornalisti della Campania Giornalisti Campania 1.650
tutti i giornalisti dell'Emilia Romagna Giornalisti Emilia Romagna 2.500
tutti i giornalisti del Firuli Venezia Giulia Giornalisti Friuli Venezia Giulia 500
tutti i giornalisti del Lazio Giornalisti Lazio 9.200
tutti i giornalisti della Liguria Giornalisti Liguria 950
tutti i giornalisti della Lombardia Giornalisti Lombardia 14.000
tutti i giornalisti delle Marche Giornalisti Marche 550
tutti i giornalisti del Molise Giornalisti Molise 250
tutti i giornalisti del Piemonte Giornalisti Piemonte 1.600
tutti i giornalisti della Puglia Giornalisti Puglia 1.250
tutti i giornalisti della Sardegna Giornalisti Sardegna 600
tutti i giornalisti della Sicilia Giornalisti Sicilia 1.350
tutti i giornalisti della Toscana Giornalisti Toscana 1.600
tutti i giornalisti del Trentino Alto Adige Giornalisti Trentino Alto dige 550
tutti i giornalisti dell'Umbria Giornalisti Umbria 500
tutti i giornalisti della Valle d'Aosta Giornalisti Valle d’Aosta 150
tutti i giornalisti del Veneto Giornalisti Veneto 1.300

 

Ultima considerazione riguarda la distribuzione per macroaree. Da questo punto di vista la presenza di giornalisti vede senza dubbio il predominio delle regioni settentrionali che contano circa 21.550 professionisti, il Centro si deve accontentare di 12.650 giornalisti, mentre il Sud è ultimo con soli 6.100 operatori censiti.

 

Le caratteristiche socio-demografiche dei giornalisti italiani

Per finire abbiamo cercato di realizzare una indagine socio-demografica per capire meglio chi sono le persone con cui viene in contatto un professionista dell’ufficio stampa. Abbiamo quindi estratto un campione casuale dal nostro archivio di oltre 40.000 giornalisti. Gli abbiamo sottoposto un breve questionario e questi sono i risultati:

Sesso

Complessivamente i giornalisti italiani sono per il 63% maschi e solo per il 37% femmine. Se approfondiamo l’ambito dei media per cui lavorano, emerge che, mentre per i media di livello nazionale la percentuale dei giornalisti donne sale al 41% (contro, ovviamente, il 59% di uomini). Per quanto riguarda, invece, i media locali, il fenomeno del mascolinizzarsi della professione risulta ancora più evidente: addirittura il 68% di uomini contro il 32% di donne

Età

Il modo più chiaro e veloce di valutare la composizione per età anagrafica dei giornalisti italiani è rappresentato dalla seguente tabella che tiene conto di alcune classi di età delle persone intervistate.

I dati evidenziano una incidenza delle età “mature” superiore a quella che caratterizza altre professioni intellettuali. Stranamente l’età avanzata dei giornalisti è più esasperata per quanto riguarda i media nazionali che quelli locali.

Universo giornalisti Giornalisti media nazionali Giornalisti media locali
Fino a 30 anni 24% 19% 27%
30 – 45 anni 26% 29% 25%
45-60 anni 31% 32% 30%
Oltre 60 anni 19% 20% 18%

 

Titolo di studio

Per quanto riguarda il titolo di studio dei giornalisti italiani, emerge che ben il 65% di questi professionisti si ferma al diploma di scuola superiore, il 33% ha una laurea, mentre il 3% ha frequentato un corso di studi (laurea, master o equivalente) in materia di giornalismo. Se ci limitiamo ai soli media di livello nazionale, le percentuali sono: diplomati 61%, laureati 35%, formati in materia di giornalismo 4%. Per quanto riguarda i media locali, i diplomati sono ben il 68%, i laureati scendono al 31%, i professionisti che hanno frequentato studi di giornalismo solo l’1%.

 

Distribuzione sul territorio

Un dato interessante risultato dalla nostra indagine riguarda la concentrazione sul territorio dei giornalisti. In generale i professionisti dell’informazione si concentrano nelle città capoluogo di provincia (76%), mentre solo il 24% risiede in provincia. Se consideriamo i soli media di livello nazionale il dato della residenza in città sale al 94%, mentre, come ovvio, nei media locali i giornalisti residenti in comuni non capoluogo sale fino al 45%.

 

Se il tuo mestiere è l’ufficio stampa, perchè non provi gratuitamente e senza impegno il database di 40.000 giornalisti italiani?

Compila il form qui sotto e riceverai le password per accedere al servizio RP 3.0.

Compila il form e prova il database di giornalisti RP 2.0

* (richiesto)






Acconsento al trattamento dei miei dati (Rispettiamo la tua privacy)

Grazie per aver richiesto la prova gratuita del servizio RP 2.0